Tai Chi Chuan Tradizionale

Letteralmente Tai Chi Chuan significa “Pugno del Supremo Movimento” o “Boxe del Supremo Movimento”, questo nome le è stato dato a corte dell’Imperatore Cinese durante un esibizione di Yang Lu Chan, il capostipite dalla famiglia Yang. Precedentemente quest’arte veniva spesso chiamata con il nome di “Boxe dell’ombra” o “Pugno avvolto nel cotone” proprio per sottolineare la morbidezza e la furtività espressa nei movimenti. L’attribuzione del titolo di Tai Chi Chuan (il simbolo del Tai Chi è lo Yin-Yang erroneamente chiamato Tao) sta proprio a significare che il livello dell’arte di Yang Lu Chan era andato oltre la semplice morbidezza dell’arte; i suoi movimenti infatti erano in perfetta armonia con gli eventi e le circostanze ed è per questo che l’arte prese il nome di “Supremo Movimento” inteso come il Supremo Movimento delle energie della Natura ( o Tao).

La storia dice che Yang Lu Chan e i suoi discendenti non furono mai battuti in combattimento, tale era la loro abilità nell’arte. Successivamente il Tai Chi Chuan venne insegnato su larga scala perdendo molti se non tutti gli aspetti e i segreti della sua origine marziale, ed ecco perché al giorno d’oggi il Tai Chi viene considerato soltanto un’arte per la salute. Fortunatamente gli insegnamenti tradizionali vennero trasmessi da padre in figlio e da Maestro a discepolo in maniera da tenere viva la tradizione. Al giorno d’oggi sono pochi quelli che riescono a dimostrare appieno tutte le potenzialità del Tai Chi Chuan; uno di questi è il Maestro Ding Teah Chean, unico ad aver studiato sotto tutti e tre i discepoli dell’ultimo membro della Famiglia Yang, divenendo in seguito il primo discepolo del primo di essi (per chiarimenti vedere “Storia del Tai Chi Chuan” .

Programma Tai Chi Chuan Tradizionale della nostra scuola.

Approfondimenti sugli aspetti marziali del Tai Chi Chuan.