Yang Style Tai Chi Long Boxing

Il Set avanzato di Yang Chen Fu

Dal sito di Peter Lim Tian tek

Molta gente pensa che il Tai Chi Chuan Stile Yang, trasmesso dalla standardizzazione dello stile di Yang Chen Fu (di seguito YCF), consista soltanto di una routine. Si crede anche che YCF abbia insegnato l’arte solo come arte di longevità piuttosto che come arte marziale. Questo non corrisponde alla realtà. YCF vedeva la sua arte come un’arte da combattimento e questo significava anche guadagnare un’ottima salute. I suoi due libri sul Tai Chi Chuan sono tutti incentrati sull’arte marziale e forniscono per ogni postura il suo significato marziale. Vengono anche esposte teorie marziali, e si insegna che l’arte non è una forma di movimento vuota, bensì una arte da combattimento. Cosi grande fu l’abilità in combattimento di YCF che diventò famoso per non essere mai stato sconfitto. Cosa che non tutti sanno è che lui insegnò anche un secondo Set Avanzato: il Tai Chi Long Boxing. Allora, da dove viene la convinzione che il Tai Chi Chuan dello stile Yang sia prevalentemente orientato alla salute? Maggiormente da quelli che non possono capire come una risposta morbida ad un attacco possa essere più efficace di un contrattacco con molta potenza, che molte delle volte è inappropriato e non necessario. E poi ci sono quelli che non riescono a vedere come il lento può battere il veloce e come una piccola forza può avere la meglio su di una più grande.

Yang Lu Chan e i suoi figli erano conosciuti per le loro abilità in combattimento, guadagnandosi il titolo di “Yang l’Invincibile”. Essendo responsabili dell’addestramento delle guardie alla corte imperiale, piuttosto che abbassare lo standard di combattimento della loro arte, lo innalzarono ai massimi livelli cosi da formare degli eccellenti combattenti dotati di grande dedizione. Anche YCF, come i suoi predecessori, fu conosciuto maggiormente come artista marziale e non come esperto di salute. Le capacità curative del Tai Chi Chuan erano comunque pubblicizzate, ma non erano il principale argomento su cui vertevano gli insegnamenti di YCF. Quelli che studiarono con lui impararono l’arte come arte di combattimento e allo stesso tempo ottennero i grandi benefici per la salute.

Background Storico

Prima di andare a Shangai nel 1925, YCF insegnò non solo la ben conosciuta “large frame” (conosciuta all’epoca come “Le sei forme” perché era spezzata in sei sezioni solo a scopo didattico, che eseguite una dopo l’altra formavano la Large Frame), ma ad un gruppo ristretto di suoi studenti insegnò anche un set chiamato Boxe Lunga. In seguito fu invitato a Shangai da Chen Wei Ming per popolarizzare il TCC, e abbandonò l’insegnamento della Boxe Lunga al pubblico. Questo perché tutti gli elementi necessari del TCC erano comunque già presenti nella Large Frame. La Boxe Lunga poteva essere praticata per rifinire i principi e i concetti, ma comunque veniva insegnata solo dopo aver raggiunto un alto livello nella Large Frame. Un altro motivo che spiega perché YCF non insegnò la Boxe lunga alla massa è che per praticarla (ed insegnarla) serviva molto tempo e lui non ne aveva perché era sempre in viaggio per insegnare in altre città così soltanto la Large Frame veniva insegnata. La “prima” Large Frame di YCF includeva il Fa Jing (emissione esplosiva di energia) con movimenti veloci e lenti. In seguito il Fa Jing fu rimpiazzato con l’estensione delle giunture con il Qi che è ormai un metodo basilare di pratica. Non tutti i movimenti erano eseguiti con il Fa Jing e anche se vi erano frequenti cambi di velocità, i requisiti di continuità, rilassamento, radicamento e dolcezza rimanevano. Fino ad oggi questa forma avanzata è stata insegnata solo ad un piccolo numero di insegnanti dopo che questi avessero raggiunto un sufficiente livello di pratica nella Large Frame. Normalmente, solo dopo che uno impara la Large Frame e la esegue con i Fa Jing può procedere con l’apprendimento della Boxe Lunga. È relativamente sconosciuta, ma rimane comunque il Set Avanzato del Tai Chi Chuan di YCF.

La Forma

La Boxe lunga consiste di 59 posture, meno della Large Frame ma la maggior parte di queste sono derivate da essa. È una forma molto agile, molto più mobile della Large Frame ed è molto più orientata al combattimento. Nell’ottica di praticare questa forma efficacemente, uno dovrebbe avere già assorbito tutti gli aspetti della Large Frame. Tutte le giunture dovrebbero essere aperte, flessibili e rilassate. La radice deve affondare e si deve restare chiaramente con il 100% di peso su una gamba, i cinque archi del corpo utilizzati in coordinazione, lo spirito e la testa sollevati e la muscolatura rilassata. L’energia è generata dai piedi, diretta dall’anca e resa funzionale dalle mani e dalle dita. La velocità di pratica è maggiore della Large Frame. Il Fa Jing è presente così ci saranno movimenti veloci durante le esplosioni di energia. È anche relativamente più alta della Large Frame. Il giusto radicamento non è soltanto stare bassi e uno dovrebbe avere raggiunto una piena consapevolezza di questo prima di imparar questa forma. È una forma viva e va praticata con più vivacità e intensa concentrazione. È simile in molti aspetti alla forma di combattimento di Yang Shao Hou, il fratello di YCF. A livelli avanzati di pratica entrambe le forme (Large Frame e Long Boxe) venivano praticate. Dal momento che quest’ultima è più orientata al combattimento, alcuni si riferiscono ad essa come la Forma di Combattimento di YCF. Altri, data la sua velocità di esecuzione, la chiamano Forma Veloce (Fast Form). La Forma veloce di Tung Ying Jieh (allievo di YCF) è derivata in parte dalla Foma Veloce di YCF e ancora mantiene alcune di queste posture. Dal momento che è una forma relativamente corta, alcuni Maestri hanno aggiunto alcune posture all’originale per allungarla (e allungare cosi i tempi di pratica). Questo ha portato a versioni della Forma che arrivano a contenere oltre 150 posture; fortunatamente la forma originale è stata trascritta da Chen Wei Ming e Yang Shou Chung, il figlio maggiore di YCF. Quest’ultimo la insegnò dando alcuni nomi aggiuntivi ad alcuni movimenti di collegamento fra una postura e l’altra, ma esaminando attentamente le due forme risultano essere esattamente identiche.

Caratteristiche di combattimento

Il principale tipo di attacco usato nella Boxe lunga è chiamato Jing “Freddo” o “Freddo senza difesa” ed è una spettacolare forma di attacco energetico eseguito ad una velocità estrema e in uno spazio molto piccolo. Questo tipo di attacco fa si che l’avversario sia preso totalmente di sprovvista tanto da farlo improvvisamente sudare freddo (da qui il nome). L’avvicinamento all’avversario viene eseguito velocemente, a volte alla velocità di un lampo. I movimenti, anche se veloci, sono comunque rilassati e in affondo. Nelle posizioni come “Cercare la radice” che è simile a “Apparente chiusura”, le dita sono usate per scoprire il punto di radicamento dell’avversario come preludio per un attacco con il Fa Jing. Molto importante per un attacco efficace. Ci sono molti cambi improvvisi di direzione, schivare deliberatamente un attacco e piccoli movimenti circolari. Alti, medi e bassi attacchi sono presenti nella forma e quindi usati in caso di necessità in combattimento. Sono frequenti anche calci, schiaffi, attacchi frustati e tecniche di rottura delle giunture e slogamento di articolazioni. Ci sono anche tecniche di Chin Na (controllo articolare) molte delle quali sono dirette a punti anatomicamente vulnerabili come gli agopunti. Specifici punti di pressioni sono attaccati d una vasta varietà di metodi e anche applicazioni “illegali” sono presenti dal momento che nel combattimento reale non ci sono regole. Come nella forma lunga, ogni parte di ogni tecnica ha un’applicazione specifica, che eseguita velocemente ha un efficacia anche maggiore. Tutto questo non prescinde dallo studio dei principi enunciati nei manoscritti del Tai Chi Chuan.

Dal momento che i movimenti della forma sono relativamente piccoli ed eseguiti su posture alte, sono molto pratici da usare sia in piccoli spazi che con vestiti scomodi e stretti. Il controllo e l’utilizzo del centro dell’opponente e del momento giocano un ruolo importantissimo in tutte le tecniche e in ognuna di essa c’è uno di questi particolari usi dell’energia: Hua (neutralizzare), Na (tenere), Da (colpire), Fa (emettere). Ascoltare l’energia (Ting Jing) è un elemento cruciale nel Tai Chi Chuan da combattimento e questa sensibilità è presente e va allenata nella forma.

La Boxe lunga del Tai Chi Chuan ai giorni nostri

La boxe lunga di YCF viene insegnata ancora oggi. È praticata da relativamente pochi esponenti del Tai Chi Chuan in Cina. Solo quelli che hanno praticato nei primi periodi con YCF o i suoi discepoli piu vicini hanno imparato questa forma. Venne tenuta quasi segreta e nel lignaggio di Chen Wei Ming ci si riferisce spesso come Tai Chi “Chang” Boxing. “Chang” in cinese significa “a porte chiuse” e questo sta a testimoniare che l’arte veniva praicata effettivamente a porte chiuse e non trasmessa all’esterno. Yang Shou Chung, il figlio maggiore de YCF, insegnò questa forma alle sue tre figlie e a due dei suoi discepoli come Mr Ip Tai Tak (primo discepolo) e Mr Chu Gin Soon (secondo discepolo). Loro continuarono la tradizione familiare insegnando questa rara forma solo agli studenti avanzati. È una fortuna che quest’arte non sia andata perduta e continua a guidare gli interessati e i grandi esponenti del Tai Chi sull’aspetto marziale di quest’arte.

Note del traduttore

Nel periodo in cui è stato scritto quest’articolo da Peter Lim Tian Tek gli ultimi discepoli di Yang Shou Chung (4° generazione) erano Ip Tai Tak , Chu Gin Soon e Chu King Hung (5°generazione). Attualmente uno dei più grandi esponenti del Tai Chi Chuan è il Maestro John Ding (Ding Teah Chean) che è l’unico maestro che ha studiato il TCC da tutti e tre i discepoli formali di Yang Shao Chung divenendo a sua volta il primo discepolo di Ip Tai Tak. La 6° generazione della Famiglia Yang che preserva fedelmente i più grandi segreti del Tai Chi è rappresentata oggigiorno appunto dal Maestro John Ding e suo figlio Alan Ding (7° generazione).